detrazioni_per_le_ristrutturazioni - SOA_Spazio Oltre l'Architettura

Vai ai contenuti

Menu principale:

detrazioni_per_le_ristrutturazioni

BACHECA
 
 
Guida informativa sulle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie degli edifici.
 

< | >

Con la Legge n. 147/2013 sono state prorogate per tutto il 2014 le detrazioni delle spese sostenute per i lavori di recupero del patrimonio edilizio fissate al 50%. Il beneficio sul quale calcolare la detrazione spetta fino al limite massimo di spesa di € 96.000 per ciascuna unità immobiliare da suddividere in dieci anni. E' possibile detrarre al 50% anche l'acquisto di mobili fino ad un ammontare massimo di 10.000€.

 
 

Ad esempio

se la casa ha bisogno di alcuni interventi di manutenzione straordinaria, come il rifacimento dell’impianto elettrico, idraulico e del bagno e la spesa sostenuta è di € 30.000, Iva compresa, si possono detrarre € 15.000 (50% di 30.000) in dieci anni, con un risparmio d’imposta di € 1.500 per ogni anno. Tale ammontare va suddiviso fra tutti i soggetti aventi diritto alla detrazione, ad esempio: marito e moglie cointestatari di un’abitazione possono calcolare la detrazione spettante sull’ammontare complessivo di spesa di € 48.000.

 
 
 
 

Chi può usufruire dalla detrazione?
Trattandosi di una detrazione dall'Irper sono ammessi a fruire della detrazione sulle spese di ristrutturazione, tutti coloro che sono assoggettati all'imposta sul reddito delle persone fisiche, residenti o meno nel territorio dello Stato, ad esempio, tra gli altri, i soggetti di seguito indicati:

• il proprietario o nudo proprietario;
• il titolare di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie);
• chi occupa l'immobile a titolo di locazione o comodato
.




Per quali lavori spettano le detrazioni?
La detrazione Irpef riguarda le spese sostenute per eseguire gli interventi di manutenzione straordinaria, le opere di restauro e risanamento conservativo e i lavori di ristrutturazione edilizia per i singoli appartamenti e per gli immobili condominiali.

Tra le spese per le quali compete la detrazione, oltre a quelle per l’esecuzione dei lavori, sono comprese:

• le spese per la progettazione e le altre prestazioni professionali connesse
• le spese per prestazioni professionali comunque richieste dal tipo di intervento
• le spese per la messa in regola degli edifici ai sensi della legge 46/90 (impianti elettrici) e delle norme Unicig per gli impianti a metano (legge 1083/71)
• il compenso corrisposto per la relazione di conformità dei lavori alle leggi vigenti
• spese per l’effettuazione di perizie e sopralluoghi




Novità sulle ristrutturazioni edilizie

Il regime agevolato prevede l'applicazione dell' IVA ridotta al 10% per le prestazioni di servizi relativi a interventi di manutenzione, ordinaria e straordinaria, realizzati su immobili residenziali. L'aliquota IVA del 10% si applica, inoltre, alle forniture dei cosiddetti beni finiti, vale a dire quei beni che, benché incorporati  nella costruzione, conservano la propria individualità (ad esempio, porte, infissi esterni, sanitari, caldaie, eccetera).


Per info e preventivi vieni a trovarci nella nostra sede di Catania in via Redentore 33,
oppure contattaci tramite telefono al numero 095 21 80 223
, o via mail all'indirizzo studio@soaassociati.eu

 
Torna ai contenuti | Torna al menu